Elemento apicale del clan Mazzei, dovrà espiare due anni di reclusione


13 Aprile 2019 - 12:25

Mafia

Elemento apicale del clan Mazzei, dovrà espiare due anni di reclusione

Angelo Privitera è stato condannato per associazione a delinquere.

Catania - Angelo Privitera, classe 1964, dovrà espiare la pena di due anni e cinque mesi di reclusione per il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso e intestazione fittizia di beni. L'uomo è ritenuto "elemento di rango apicale" della cosca Mazzei, i cosiddetti Carcagnusi.
Nel gennaio del 2004, nell'ambito dell'operazione Medusa, era stato tratto in arresto dalla squadra Mobile assieme ad altri dodici, le indagini avevano evidenziato il controllo della distribuzione all’ingrosso dei prodotti ittici da parte del clan Mazzei, in particolare a opera di Privitera. L'ordine di esecuzione per la carcerazione è stato emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catania lo scorso 11 aprile.


13 Aprile 2019 - 12:25