Una donna catanese al Csm Eletta la giudice Conchita Grillo


il 12 Luglio 2018 - 19:55

Il profilo

Una donna catanese al Csm
Eletta la giudice Conchita Grillo

La magistrata ha ottenuto 522 preferenze nella lista di Unità per la Costituzione.

CATANIA - C'è una donna catanese tra i giudici eletti al Consiglio Superiore della Magistratura. Concetta Grillo, presidente di sezione al Tribunale di Caltagirone, è stata eletta con 522 preferenze nella lista di Unità per la Costituzione. Nata a Catania, ma residente a Siracusa.  Conchita Grillo (così è chiamata da tutti), classe 1963, è mamma di due figli. La sua carriera in magistratura è iniziata a dicembre del 1987, quando è stata nominata uditore giudiziario.

Spulciando il suo lungo curriculum vitae scopriamo che nei primi anni della sua carriera professionale ha svolto diversi ruoli e funzioni all'allora Pretura Circondariale di Catania. Dalle sezioni distaccate di Paternò e Ramacca, fino alla quarta sezione civile con la funzione di giudice dell'esecuzione e alla terza sezione civile, dove si è occupata di contenziosi in materia di obbligazioni e contratti. Quando è cambiata la legge, Conchita Grillo è stata assegnata al Tribunale civile di Catania dove negli anni ha svolto diverse funzioni: giudice della III sezione civile (contenziosi ordinari, successioni, responsabilità extracontrattuale), giudice della I sezione civile (separazioni e divorzio, controversie di diritto amministrativo, procedimenti per il riconoscimento dello status di rifugiato).

A ottobre 2012 è stata assegnata alla IV sezione civile – sezione fallimentare - sezione specializzata per le imprese e tutta la materia degli appalti pubblici. Dal luglio del 2016 è Presidente di sezione presso il Tribunale di Caltagirone, oltre ad occuparsi di contenziosi in tema di famiglia, presiede tutti i Collegi civili. Inoltre dal 2014, con delibera del plenum del CSM, è stata nominata componente della Struttura Territoriale di formazione della Scuola Superiore della Magistratura.


il 12 Luglio 2018 - 19:55