TerSicula dona 13.000 euro per restauro Santuario Valverde


13 Marzo 2018 - 11:44

la raccolta fondi

TerSicula dona 13.000 euro
per restauro Santuario Valverde

Continua invece la raccolta fondi avviata al parco commerciale Centro Sicilia di Misterbianco.

VALVERDE - L’associazione culturale TerSicula ha donato al Santuario di Valverde, affidato alla cura pastorale dei Padri Agostiniani Scalzi e gestito da tre giovani sacerdoti brasiliani: Nei Simon, Gelson Dos Santos Lazarin e Leandro Xavier Rodrigues, 13.000 euro, frutto del fundraising avviato nei mesi scorsi. I primi 8.000 euro sono stati raccolti grazie al sostegno di imprenditori locali sollecitati dall’associazione valverdese, mentre 5.000 euro arrivano dalla Cena Pro Santuario organizzata lo scorso 9 marzo alla Masseria Carminello di Valverde (Ct).

Continua invece la raccolta fondi avviata al parco commerciale Centro Sicilia di Misterbianco che fino ad agosto ospiterà le teche in galleria dove poter donare anche solo pochi centesimi per contribuire al restauro dell’edificio religioso danneggiato dal cedimento del terreno sottostante.  “Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto- spiega Lucia Tuccitto, responsabile culturale e promotrice del progetto di TerSicula – Abbiamo lavorato sodo e creduto nella generosità di quanti ci hanno fatto sentire il loro sostegno. La nostra associazione ha voluto contribuire alla raccolta fondi Un pilastro per Maria perché crediamo nell’importanza del Santuario come centro nevralgico del paese, come meta di importanti pellegrinaggi e gioiello architettonico di grande valore. Il nostro grazie va agli sponsor tecnici Snack Eventi, Cantine di Nessuno e Psv che hanno dato un prezioso contributo per la buona riuscita della serata del 9 marzo e ancora a Kia, Salus, associazione I poveri cavalieri di Cristo, Engq. Il nostro grazie va anche ai moltissimi volti noti della tv, del cinema, del teatro, dello sport, della cultura, dell’imprenditoria, del giornalismo che hanno prestato la loro professionalità per una nobile causa”.

Soddisfatti anche i titolari di Masseria Carminello, Antonio Rosano e Giovanni Samperi, che affermano: “Ci rende orgogliosi aver potuto dare il nostro sostegno alla raccolta fondi per il restauro del Santuario”.

 


13 Marzo 2018 - 11:44