"Stanchi di vivere nei B&B" Scoppia la protesta degli sfrattati


il 14 Febbraio 2018 - 18:20

palazzo degli elefanti

"Stanchi di vivere nei B&B"
Scoppia la protesta degli sfrattati

Chiedono di essere ascoltati dall'amministrazione comunale.

CATANIA - Occupato palazzo degli Elefanti. Intorno alle 11 di stamattina 4 famiglie con i bimbi a seguito hanno fatto ingresso nell’androne del palazzo del comune in piazza Duomo. “Vogliamo casa e lavoro – hanno gridato dal portone centrale da un piccolo spiraglio – siamo stanchi di vivere nei B&B, basta”. Sono le famiglie di sfrattati e senza tetto che da alcuni mesi sono stati ospitati in diverse strutture ricettive nel centro storico del capoluogo etneo. “Noi stiamo nel B&B di via Iuvara – racconta Sebastiano raggiunto telefonicamente e che si trova nel cortile interno di Palazzo degli Elefanti – non possiamo cucinare il proprietario ha tolto l’uso del cucinino, non possiamo accendere la luce, siamo prigionieri e non abbiamo capito perché. Hanno detto che avanzano, già, 2000 euro e non hanno intenzione di aspettare e noi siamo arrivati in piazza Duomo per incontrare qualcuno dell’amministrazione che possa darci una risposta concreta”.

Le situazioni delle famiglie ospitate nei B&B sono diverse, ma con un punto in comune l’emergenza abitativa. Ci sono i nuclei familiari degli sfrattati, ci sono quelli che non hanno nulla nemmeno un lavoro e ci sono anche quelli che una casa l’avevano, ma è stata dichiarata inagibile e quindi sgomberati. “Noi abitavamo in via San Leone – continua Sebastiano – ma i vigili del fuoco, dopo un sopralluogo, hanno dichiarato inagibile il palazzo e siamo stati sgomberati. Buttati in un secondo momento nel B&B, quello di via Iuvara e la situazione è degenerata in questi ultimi giorni, io ho perso anche il lavoro, non sappiamo cosa fare, non sappiamo a chi rivolgerci, abbiamo occupato il Comune per far sentire la nostra voce”.


il 14 Febbraio 2018 - 18:20